Presepi

 

In casa Incorpora non vi fu mai un Natale senza che si costruisse il Presepe. Da bambino a Gioiosa quando plasmava pastorelli attorno al braciere di mamma e maestra Gemma e papà Giovanni, alla prigionia di Warthenau in Polonia, da Linguaglossa a Catania e poi ancora invitato a mille mostre natalizie in cui il presepe era l’oggetto più atteso del Natale: tra queste la sezione dedicatagli all’arena di Verona, a Lubliana, a Milano, a Strasburgo.