Il violinista Category: Pitture

 
Per vita
"Quando in una notte di luna vorrai contare le stelle non troverai violini a suonare canti per il tuo delirio.... Chiederai dell'uomo dalla pelle forte e dai piedi grandi... Quando in una notte di luna vorrai contare le stelle, Girka, forse non penserai neanche a quest'uomo che ogni mattina si sbarba col solito sapone e la sera s'addormenta sempre più tardi... devi capire, Girka, che io sono fermo in un tubo d'acciaio, in un gancio invecchiato... Quando verrai nella mia terra scorderemo insieme la luna e le stelle e andremo in un vento senza sosta che ci porti sugli ulivi rattrappiti del tempo... soli, Girka, per vita."
Nota

La poesia è di

Egidio Incorpora

tratta dal  volume “Per vita”

Niccolò Giannotta editore 1974